Laboratorio di Biologia

Attività

Le attività del laboratorio di Biologia sono orientate allo studio dei meccanismi molecolari che stanno alla base della neuro-degenerazione, ed includono:

  • messa a punto e caratterizzazione biochimica e molecolare di modelli cellulari mitocondriali e di accumulo di lipidi;
  • studio “in vitro” di molecole antiossidanti e neuroprotettive su modelli cellulari di mioblasti e miotubi;
  • studio di nuovi biomarcatori proteici a livello di siero e plasma correlabili con la patogenesi e la progressione di patologie quali la Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA) e la Distrofia Miotonica di tipo 1 (DM1);
  • ricerca di marcatori di progressione di danno in soggetti affetti da SLA e sottoposti a trattamento riabilitativo;
  • studi genetici volti alla chiarificazione della patogenesi e progressione della Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA)e delle polineuropatie;
  • studio di biomarkerse mutazioni genetiche in soggetti con Distrofia Muscolare dei Cingoli e studi neuro-cognitivi nella Distrofia Miotonica;
  • studio dei microRNA come possibili marcatori di danno in soggetti affetti da malattie rare e neuromuscolari;
  • comprensione delle basi fisiopatologiche e genetiche implicate in molteplici patologie neuromuscolari quali la Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA)Distrofie Muscolariin particolare Distrofia Miotonica di Tipo 1 (DM1)Distrofie dei Cingoli e di Becker e malattie neuromuscolari rare quali Malattie da Accumulo di Lipidi Neutri (NLSD-M) e Distrofia Facio-Scapolo Omerale (FSHD);
  • ricerca nell’ambito della proteomica della genomica al fine di individuare i fattori di suscettibilità alle patologie rare e neuromuscolari nonché dell’identificazione di nuovi markers di rilevanza diagnostica, prognostica e terapeutica nelle patologie menzionate;
  • studio di biomarkersmolecolari e proteici e loro correlazione con dati di imaging (MRI e TAC);
  • studio della plasticità muscolare ed il danno ossidativo mitocondriale per individuare le basi razionali per possibili nuovi approcci terapeutici in grado di favorire i meccanismi di recupero;
  • ricerca di indicatori biologici per conoscere meglio le basi della variabilità clinica nei pazienti in neuroriabilitazione e facilitare la prognosi dell’outcome.

 Gli studi di carattere traslazionale sono svolti su campioni biologici (siero, plasma, etc.) e colture cellulari ottenuti da fibroblasti o sangue periferico prelevato da pazienti in trattamento riabilitativo presso l’IRCCS Ospedale San Camillo s.r.l..

Facilities

Si utilizzano le più avanzate tecnologie sia genomiche sia post-genomiche (miRNA, cDNA, analisi di mutazioni e di proteine con Western blot) tecnologie innovative nell’ambito della biologia cellulare (ad es. iPSc) e della biochimica.

Nello specifico:

  • Microscopio rovesciato a contrasto di fase;
  • Cappa a flusso laminare;
  • Incubatore;
  • Microscopio a fluorescenza;
  • Photo-gel System;
  • Transilluminatore;
  • Sistema Elettroforetico;
  • Magpix;
  • Termociclatore;
  • CFX96 Real Time PCR;
  • Experion;
  • Lettore ELISA;
  • Spettrofotometro;
  • Real Time PCR Step One Plus;
  • Termociclatore;
  • Magpix:
  • Experion.

Contatti del Responsabile di Laboratorio

Corrado Angelini, MD

Corrado Angelini, MD

Responsabile Laboratorio di Biologia